sito ufficiale del turismo del Comune di Formia

Santuario di San Michele Arcangelo

Pubblicato: 08/06/2015 - 16:09

Il Santuario si compone di una chiesa del XVII secolo, fatta costruire su un antico cenobio benedettino dell’VIII secolo, con un facciata in pietra calcarea in stile neogotico sovrapposta ad una grotta con una sorgente perenne, all’interno della quale si conserva, sull’altare maggiore, la statua in peperino nero di San Michele Arcangelo alta 94 cm. che raffigura un guerriero vestito con una tunica. Secondo un antico racconto popolare, secondo il quale fu la statua stessa del Santo ad indicare il luogo in cui voleva essere venerata. Si costruì allora la piccola cappella in onore di San Michele Arcangelo. Da quel momento, tutti gli anni l'ultima domenica di giugno la statua del Santo viene portata in pellegrinaggio all’eremo, dove rimane fino al 29 settembre, dopo di che viene riportata a valle nella chiesa della SS. Annunziata di Maranola. La scalata è accompagnata da antichi canti votivi e dagli zampognari. All’arrivo, dopo la celebrazione della messa, i pastori offrono ai fedeli, come ristoro per le fatiche sopportate, la “devozione” e la “cagliata” ossia pane e formaggio fresco fatto con latte di capra.

Indirizzo: 

Eremo di San Michele Arcangelo, Redentore, 04023 Formia LT