sito ufficiale del turismo del Comune di Formia

Sentieri ed Escursioni

Pubblicato: 04/06/2015 - 15:27

Il Parco Naturale dei Monti Aurunci, istituito nel 1997, si estende per 19.375 ettari di territorio compreso in una fascia altimetrica che va dalla pianura Pontina, a circa 30 m slm, fino alla quota di 1533 m slm della sua cima più alta, Monte Petrella, posta a poca distanza dalla costa. Comprende parte del territorio di 10 comuni: 4 in provincia di Frosinone (Ausonia, Esperia, Pico Pontecorvo), 6 in provincia di Latina (Campodimele, Formia, Fondi, Itri, Lenola, Spigno Saturnia).
Dalle cime più alte del Parco (M. Petrella, M. Faggeto, etc.) il suggestivo panorama ne permette la localizzazione geografica rispetto al territorio. Infatti, la visuale spazia dalle Isole Ponziane al Promontorio del Circeo, dalla Valle del liri ai monti del Matese e ai monti dell’appennino con il Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, dal Vesuvio alle isole del Golfo di Napoli.
Sul territorio del Parco sono segnati con numerazione CAI più di 30 sentieri. E’ possibile averne una visione d’insieme guardando la mappa realizzata dall’Azienda di Promozione Turistica della provincia di Latina in collaborazione con il Parco e le sezioni CAI di Esperia e Latina. Parte di questi sentieri non cadono all’interno dei confini del Parco, ma essendo compresi nel comprensorio dei Monti Aurunci, vengono comunque riportati in questa sezione del sito.
Avvertenze ed indicazioni
I tempi di percorrenza riportati nella descrizione dei sentieri sono calcolati per un escursionista con un sufficiente grado di allenamento e non tengono conto delle eventuali soste che si possono compiere lungo il percorso.
Il dislivello è quello assoluto, ovvero tiene conto di tutti i saliscendi sia per l’andata che per il ritorno e non è la semplice differenza tra la quota d’arrivo e quella di partenza.
I periodi per apprezzare meglio i paesaggi di questi monti sono quelli primaverile ed autunnale. D’estate, a causa delle basse quote in cui si snodano i sentieri e della forte insolazione, è preferibile evitare escursioni sul Versante sud, mentre d’inverno si suggerisce di farle in presenza di neve, che rende sicuramente più suggestivo l’ambiente montano.

Sito web: 
www.caiesperia.it | www.cailazio.it/sezioni/37-latina.html | www.parcoaurunci.it