sito ufficiale del turismo del Comune di Formia

Ciavarrotto (caprettone)

Pubblicato: 01/08/2016 - 12:06

Piatto della tradizione agro-pastorale dei Monti Aurunci.

In passato era consuetudine tra i pescatori di Mola recarsi a Maranola nelle cantine locali, in occasione della festa di S. Luca Evangelista per consumare il caprettone, la trippa e il soffritto dello stesso.

Si  immerge  il  caprettone  per  10  minuti nell’acquabollente con: salvia, carota, sedano, cipolla e rosmarino. Si fanno soffriggere a parte: aglio, cipolla, peperoncino e salvia con una spruzzata di vino bianco. Si lascia evaporare e si aggiungono il caprettone e la salsa di pomodoro.

La tradizione si rinnova ogni anno con “la Sagra del ciavarrotto”.

Info autore